Nasce “La buona stella”

29 Gen 2020

E’ in distribuzione già da qualche giorno “La Buona Stella”,  il nuovo periodico di informazione di cui sono editrice, che vede direttore responsabile il giornalista Michele Farinaccio e direttore editoriale Biagio Battaglia.

Un periodico a colori, dalla grafica accattivante, che è distribuito gratuitamente in tutta la provincia di Ragusa, nei circoli, nei bar, nei luoghi di cultura. Focus principale, l’attività sia all’Ars, che quella nei vari comuni della provincia. Si tratta di un periodico autoprodotto che si focalizza principalmente sul territorio ibleo e che serve per ampliare la comunicazione con i cittadini, perché le attività che si svolgono sia sul territorio che dentro le istituzioni, molte volte restano fini a se stesse se non vengono comunicate in modo efficace e capillare. In questo modo, selezionando le informazioni più significative e offrendole ai cittadini con un prodotto cartaceo, facciamo in modo che le notizie persistano per un tempo più lungo e abbiano maggiore possibilità di diffusione. Molte volte il M5S si affida ai social e al web in generale, ma crediamo che il mezzo di comunicazione cartaceo faccia ancora molta presa, prima di tutto perché ci sono persone che ancora non hanno abbastanza dimestichezza con queste tecnologie, ma anche perché la fruizione delle notizie su carta è molto più efficace rispetto a quella che si può fare attraverso lo schermo di uno smartphone.  E poi, personalmente, a me è sempre piaciuto l’odore della carta, lo sfogliare il giornale con il caffè, e in generale preferisco la lettura di un bel libro cartaceo rispetto a quella che per esempio si può fare con il kindle. Il primo numero si apre con la “Strada degli scrittori”, progetto per il quale il M5s ha donato la somma di 10mila euro e che porterà all’istituzione dei percorsi letterari. Quindi ampio spazio al tema delle infrastrutture, con l’impegno per l’aeroporto di Comiso e la rete ferroviaria iblea ed a quattro proposte di legge per riqualificare città e paesaggi, archeologie industriali e borghi rurali. E poi i temi ambientali: dal Parco degli Iblei all’impianto di biometano in contrada Zimmardo-Bellamagna e lo scempio paesaggistico di Macconi, insieme alle tante altre iniziative portate avanti nel territorio provinciale e non solo. Già in lavorazione il secondo numero. E’ possibile scaricare il giornale in formato pdf dal mio sito, all’indirizzo https://www.stefaniacampo.it/files/labuonastella-web-v2.pdf. A breve sarà inoltre attivata la sezione newsletter nel sito dalla quale sarà possibile ricevere il giornale automaticamente.

Articoli correlati